Vedere e prevenire i rischi vestibolari dell’età: “Nonno, attento a non cadere!”

Basta considerare i dati dell’impatto devastante delle cadute degli anziani per capire l’importanza del progetto interdisciplinare coordinato da Ettore Cassandro, illustrato in questa videointervista.

Bisogna accentuare l’attenzione degli operatori sanitari sull’argomento, è la premessa dell’iniziativa, che nella popolazione che invecchia diventa cruciale elemento di prevenzione per la diffusione della buona salute e del benessere psicofisico: è, infatti, non soltanto una questione di morbidità, come spiega l’esperto dell’Università di Salerno, ma anche di costi economici e sanitari. L’idea è nata sulla scia della campagna di controlli dell’udito “Nonno, Ascoltami!”: allo stesso impianto, dal punto di vista della comunicazione e della gestione, si accompagna un coinvolgimento più ampio delle figure professionali deputate, che comprendono gli otorinolaringoiatri ma anche i medici di medicina generale, i geriatri e i neurologi, inoltre i farmacologi, tutti impegnati a portare nelle piazze gli esami clinici capaci di individuare il sospetto del disturbo vestibolare che può portare all’evento incidentale. Il comitato tecnico-scientifico che affianca lo specialista campano è responsabile anche della ricerca nel campo, finalizzata a portare nei principali congressi medici i bisogni dei pazienti e gli obiettivi dell’azione preventiva.

Claudia Patrone

Per saperne di più e impostare i tuoi parametri.">