Oggi massima soddisfazione per la riabilitazione: ANIFA commenta i dati EuroTrak

Vivacità nel settore audioprotesico, per le novità rilevanti emerse dall’indagine sui pazienti: la presidente dei produttori, Mirella Bistocchi, vede un futuro di tecnologia per gli ultracinquantenni.

La strada necessaria per l’evoluzione positiva del mercato era stata ipotizzata nel corso della passata edizione dello studio, dall’Associazione Nazionale Importatori e Fabbricanti di Audioprotesi che promuove e finanzia l’EuroTrak per l’Italia: i dati odierni, secondo l’intervistata, hanno dimostrato che la visione era quella giusta. Significa che la conoscenza di cosa pensano i diretti interessati delle tecnologie uditive è importante per continuare ad investire in una direzione che lavora per l’incremento della comprensione del parlato nel rumore, della connettività e del supporto ad utenti che non sono gli anziani delle scorse generazioni, ma oggi rappresentano una parte della popolazione attiva nell’occupazione, che trae benefici dall’utilizzo di strumenti per l’udito anche nella propria attività professionale, per fare un primo esempio. Significa anche che una delle figure fondamentali per l’efficacia della riabilitazione in futuro è il medico di medicina generale, che finora era rimasto più ai margini del settore ma oggi si affaccia con il ruolo determinante che gli compete nell’intercettare i bisogni terapeutici dell’avvio del percorso del ripristino sensoriale. I produttori, inoltre, si confermano consapevoli di essere essi stessi soggetti attivi, per contribuire alla crescita del settore non soltanto economica ma anche culturale.

Claudia Patrone

Per saperne di più e impostare i tuoi parametri.">