Audéo Q e Naída Q, da Phonak

Dal gruppo Sonova

La casa svizzera del gruppo Sonova presenterà nell’area espositiva del 100° SIO le due famiglie di apparecchi acustici più innovative del marchio: Audéo Q e Naída Q. La prima comprende le novità in fatto di RIC; la seconda, una nuova gamma power.

Audéo Q è disponibile in quattro livelli di performance, tre nuovi design, tre livelli di potenza ed una nuova gamma di colori: come sottolinea l’ufficio stampa dell’azienda, “sinonimo di eleganza e stile”. Ad impreziosire questo tipo di protesi è la tecnologia Binaural VoiceStream™, esclusiva di Phonak, mentre le caratteristiche tecniche sono adatte a soddisfare un vasto ventaglio di esigenze audiologiche; il design dei ricevitori, migliorato, mira ad aumentare la velocità del fitting ed il comfort iniziale del primo adattamento; “inoltre, anche con Audéo sono disponibili le nuove funzioni esclusive e rivoluzionarie, quali Speech in Wind ed autoStereoZoom, oltre ad una bobina telefonica nel modello specifico 312 T”. Soluzioni per l’acufene sono il generatore di rumore Tinnitus Balance e l’App Tinnitus Balance, volti ad offrire una maggiore flessibilità di fitting grazie al software Target™ di Phonak. L'uso del suono a banda larga è comune nella gestione di questo disturbo, sia nel mascheramento (Tinnitus Masking) sia nella terapia riabilitativa del suono (Tinnitus Retraining Therapy, TRT).

“Naída Q è la nuova gamma Power di Phonak, basata sulla nuova ed esclusiva tecnologia Binaural VoiceStream™ e sull’eccezionale algoritmo SoundRecover”, informa l’azienda. La nuova gamma comprende anche prodotti resistenti all’acqua, pure integrati con le funzioni Speech in Wind ed autoStereoZoom: la prima monitora il livello di intensità del vento in entrambe le orecchie rilevando il lato con minore disturbo, al fine di inviare il suono migliore nella parte in cui l’intensità del vento è più alta, ottenendo un incremento dell’intelligibilità del parlato “pari al 40%”, secondo quanto misurato dalla casa produttrice; “la seconda nuova funzionalità, Auto StereoZoom, sfruttando ulteriormente l’eccezionale tecnologia Binaural VoiceStreamTm, permette di restringere a livelli mai raggiunti il focus frontale di ascolto, grazie ad una rete binaurale di 4 microfoni”, e questo determina un’ulteriore intelligibilità del parlato “fino al 45%, in modo automatico, senza che il paziente  debba procedere con aggiustamenti manuali”. SoundRecover – “l’algoritmo più studiato degli ultimi sei anni”, comunica con orgoglio l’azienda – permette a Naída Q “un accesso alle frequenze acute non possibile con altri tipi di tecnologia”.

Info: www.quest.phonakpro.it.

Foto:

La famiglia

Naída Q di Phonak. © Phonak

C. P.

Per saperne di più e impostare i tuoi parametri.">