Siemens presenta il suo nuovo Eclipse

L'evoluzione dell'ITE

Comfort e suono personalizzato: è la promessa di Siemens, che in occasione dell’ultimo congresso AudiologyNOW! ha presentato il suo apparecchio acustico Eclipse. Che, in effetti, propone alcune novità di interesse : “La produzione individuale e le nuove tecniche di fitting – dichiara l’azienda – permettono al dispositivo di essere posizionato in profondità nel canale uditivo, fornendo in tal modo un’esperienza uditiva piacevole fin dal primo ascolto”.Eclipse, inoltre, rimane nascosto alla vista e diventa pertanto anche una soluzione discreta per i portatori di protesi – e sono la maggioranza – che prediligono questa caratteristica. Grazie alla presenza di un cilindro di morbida schiuma sostituibile, infatti, l’apparecchio può essere collocato direttamente davanti al timpano, più a fondo dei normali ausili uditivi, e questa sua posizione remota contribuisce ad eliminare il tipico effetto di occlusione di molti dispositivi ITE. E non è tutto. “L’ultima generazione della Siemens BestSound Technology, XCEL, fornisce un alto livello di comprensione del parlato ed un suono regolarmente bilanciato fin dal primo adattamento”.

Il principio a cui si ispira il prodotto è il fatto che la maggior parte delle persone che soffre di problemi uditivi desidera una protesi la più piccola possibile, ancor meglio se invisibile. È lo stesso motivo per cui Siemens da quarantacinque anni produce con successo endoauricolari ITE. Eclipse, che è parte dell’agenda 2013 per il settore Healthcare di Siemens, è il risultato di tanti anni di esperienza, che hanno consentito di costruire un apparecchio così piccolo e preciso da poter essere spinto direttamente fino al timpano, come finora non era successo con nessun dispositivo In-The-Ear. E il guscio realizzato su misura è dotato in punta di un cilindro morbido che si adatta perfettamente alla parete più interna dell’orecchio. “Nonostante questa posizione profonda – sottolinea l’azienda tuttavia – Eclipse può essere indossato e rimosso rapidamente e facilmente, senza alcun rischio di danno fisico, rendendo il suo utilizzo quotidiano più semplice, ad esempio per cambiare le batterie o sostituire, magari per motivi igienici, la punta morbida, che è disponibile in tre differenti taglie”.

La percezione del suono promessa è gradevole non soltanto grazie al posizionamento nel canale dell’udito naturale: l’apparecchio è infatti dotato della più recente tecnologia BestSound, denominata appunto XCEL e sviluppata dalla multinazionale, che comprende nuovissimi ritrovati in fatto di gestione digitale del suono, che consentono all’apparecchio di trovare automaticamente l’esatto equilibrio tra l’amplificazione necessaria del segnale del parlato e le preferenze di suono individuali dell’utilizzatore. E questo succede fin dal primo giorno di adattamento.

Eclipse è disponibile in due diversi livelli di prestazioni, per perdite uditive leggere e moderate.

Fonte: www.siemens.com.

Foto:

Il nuovo Eclipse di Siemens è la soluzione ideale per chi desidera un apparecchio acustico piccolo e discreto. © Siemens

C. P.

Per saperne di più e impostare i tuoi parametri.">