Formare un udito su misura per ciascun paziente: l’individualizzazione di Med-El

Ha spiegato l’ascolto personalizzato il direttore Panizza. © Med-El

L’ascolto personalizzato è un principio facilmente comprensibile in linea teorica, molto meno nell’applicare gli effetti a soluzioni tecnologiche per il ripristino dell’udito. Messaggio pubblicitario.

Cos’è l’individualizzazione nell’ambito dell’impianto cocleare?

Significa offrire al paziente un udito su misura.

Ce lo spiega?

Sono solito spiegare l’individualizzazione utilizzando una semplice analogia: prendiamo il caso di un produttore di occhiali che decida di creare una lente che offra una soluzione al maggior numero di pazienti; immaginiamo che decida per una lente a tre diottrie ma, così facendo, pur essendo d’aiuto a molti, impedirebbe a tanti altri di mettere a fuoco. Fino ad oggi, l’impianto cocleare è stato utilizzato come un occhiale a lenti fisse. Ora siamo in grado di dare ad ogni paziente la soluzione ottimale.

Come mai?

L’impianto cocleare è una tecnologia che, per arrivare a maturità, ha dovuto prima adattarsi ai limiti fisici e confrontarsi con lo sviluppo dei materiali, dell’efficienza energetica, della sicurezza e dell’affidabilità, come la capacità di adeguarsi ai campi magnetici delle risonanze. Oggi possiamo utilizzare le nostre conoscenze per adattare la tecnologia alla fisiologia dei pazienti e alle loro peculiarità.

Come?

Abbiamo sviluppato un nuovo software radiologico, Otoplan, capace di calcolare la dimensione della coclea di ogni paziente con estrema precisione e di offrire una migliore valutazione dell’interfaccia neurale di cui egli ha bisogno. Inoltre, possiamo ricostruire in formato tridimensionale le strutture cocleari e stamparne un modello. Quindi finiamo per garantire una migliore preparazione preoperatoria, più sicurezza e la certezza di utilizzare l’elettrodo che meglio si adatta alla fisiologia e all’anatomia del paziente. Lo studio postoperatorio ci permette, inoltre, l’allocamento delle frequenze, per offrirgli un udito che possiamo definire su misura.

Benefici?

Riproduzione di un udito il più naturale possibile, per rispettare la fisiologia naturale di ogni paziente. Come confermato, durante il congresso internazionale CI2018 di Anversa, dai chirurghi ipoacusici che hanno scelto per se stessi Med-El. Tutti i pazienti beneficiano di queste innovazioni, soprattutto nei casi di sordità monolaterali o di riabilitazioni con approccio bimodale: l’allineamento frequenziale tra i due lati ci svincola dall’accoppiamento ad una determinata protesi acustica, ripristinando una binauralità non più simulata, ma naturale e fisiologica. Ovviamente tutto questo ha un impatto anche sul tempo di adattamento del paziente e sulla cosiddetta fatica di ascolto.

Info: Med-El.

Per saperne di più e impostare i tuoi parametri.">