Tra le novità del marchio Oticon, il marketing introduce logo e slogan rinnovati

Mercato

Cambia la vita, grazie alla tecnologia: il concetto che emerge dalla comunicazione di Oticon. © Oticon

Dal marchio Oticon arrivano interessanti novità nel mercato dei dispositivi uditivi. La casa danese, infatti, ha presentato la sua nuova piattaforma Life-Changing Technology, sottolineando il suo impegno in direzione della ricerca dello sviluppo e dell’innovazione tecnologica. Dettagli del concetto.

Fermo nella convinzione che la strada intrapresa sia quella che porta al successo è il presidente di Oticon a livello globale, Ole Asboe Jørgensen, che ha sottolineato: «Noi crediamo che la tecnologia cambia la vita. Questa nuova base del ragionamento segna un’evoluzione del concetto People First, che lanciammo sul mercato ormai dieci anni fa. Noi oggi rimaniamo impegnati e dedicati a servire gli utenti ma, con la presentazione di questa nuova concezione del nostro marchio, forniamo ed aggiungiamo una nuova dimensione, che posiziona Oticon in un ambito adeguato ad un’azienda tecnologica leader».

Con questa nuova strategia costruita intorno al marchio, infatti, il gruppo Oticon fonda la comunicazione contemporanea su cinque corpose caratteristiche, che rappresentano i valori profondi che guidano l’impresa, in base a quanto divulgato dall’ufficio stampa del gruppo. In primo luogo, l’apertura dello spirito aziendale e la sete di comprensione del mondo che ne circonda l’attività. A seguire il concetto BrainHearing, che documenta come il cervello attribuisce un senso ai suoni. Inoltre, il fatto di spingere oltre i confini della tecnologia. Ancora, un’autentica passione che conduce ad operare per facilitare la vita delle persone che hanno ricevuto una diagnosi di calo dell’udito. Per concludere, c’è da considerare l’impegno nei confronti dei professionisti che sono coinvolti nel processo della cura e della riabilitazione.

Dichiara infine il massimo dirigente del marchio danese, Ole Asboe Jørgensen: «La nostra missione costante è di evolvere al ritmo dei cambiamenti della realtà, al fine di essere sempre già pronti per il domani: immaginiamo pertanto un mondo dove i disturbi dell’udito non sono più destinati ad essere sinonimo di limite e di limitazione. Da adesso stiamo già entrando in un’era determinata dall’invecchiamento della popolazione del pianeta, per di più gli anziani di oggi adottano le nuove tecnologie con maggiore confidenza, dotandosi dei nuovi dispositivi in grado di aiutarli a vivere con pienezza».

Info: Oticon.

Nathalie Bloch-Sitbon

Per saperne di più e impostare i tuoi parametri.">