Finisce l’epoca Audiology Infos, benvenuto Audio Infos Italia: cambio di testata

Informazione

Evoluzione di una testata: da sinistra, l'ultimo numero di Audiology Infos e il primo di Audio Infos Italia. © Parresia

Il volgere al termine dell’anno 2019 porta con sé il cambio della nostra testata: Audiology Infos Italia, infatti, introduce anche in questo Paese il nome più abbreviato e onnicomprensivo Audio Infos, adeguandosi al progetto internazionale della casa editrice Parresia. Il numero di dicembre-gennaio.

Considerando gli argomenti approfonditi in questa edizione, che citiamo di seguito, la rivista offre una panoramica di respiro europeo. Gli acufeni sono un disturbo fra i più difficili da gestire, dal punto di vista terapeutico. Inoltre, il fastidio a cui frequentemente sottopongono i pazienti alimenta e diffonde l’urgenza di soluzioni capaci di alleviarne gli effetti con efficacia. Il Regno Unito, e in generale il continente, fronteggia già da qualche tempo il dibattito sull’uso dei cannabidioli, anche in questo frangente: il corrispondente dell’isola ha interpellato a tal proposito la portavoce della British Tinnitus Association, che rivela come la comunità scientifica abbia dimostrato l’inutilità di tali prodotti, nonostante la loro crescente distribuzione. Conosciamo i termini della questione nel servizio che apre la prima pagina odierna.

Facendo riferimento alla preparazione tecnico-scientifica degli addetti ai lavori, poi, gli spunti non mancano di certo. Gli audioprotesisti del Vecchio Continente, frattanto, si sono ritrovati nell’appuntamento globale che ogni autunno si svolge in Germania: il 64° EUHA di Norimberga 2019, ancora una volta, ha acceso i riflettori sulla professione audiologica, sull’innovazione tecnologica del settore, sulla formazione e sulla ricerca. Il reportage racconta dei due ambasciatori di quest’anno, ma anche la bella storia della collega inglese Paula Cook, che ha meritato il premio di European Audiologist of the Year 2019.

Grazie ad uno sguardo nostrano dedicato al nostro Paese, inoltre, osserviamo come abbia registrato numeri da record la partecipazione al 37° SIAF di Modena 2019, che ha richiamato novecento iscritti per un evento scientifico organizzato da Elisabetta Genovese in chiusura del biennio di presidenza della Società Italiana di Audiologia e Foniatria. Infine, il debutto della nuova denominazione Audio Infos offre alcuni cenni in merito all’attualità delle professioni dell’udito e una visione creativa di grande successo, per la prima campagna di comunicazione promozionale di un gruppo del settore – Sonova – che ha promosso cortometraggi generosi di emozioni per raccontare le storie vere della riabilitazione.

Per saperne di più e impostare i tuoi parametri.">