Tutto il potere delle donne, per una nuova stagione in otologia: la prima pagina

Informazione

Copertina carismatica per il nuovo numero della rivista Audiology Infos Italia. © Parresia

Dall’energia dell’estate, anche la rivista Audiology Infos Italia riceve nuova grinta e desidera mostrare fin dalla prima pagina il concetto davvero inedito che le donne in otologia danno prova di efficacia e devono operare sempre di più al fine di valorizzare le loro capacità. Dove il rosa risalta.

L’accento posto sulle specialiste dell’audiologia apre infatti il numero odierno, che annuncia il congresso dall’approccio più creativo che finora abbia visto il settore: Pink Otology Milano 2019 costituisce, con la visione che introduce, l’occasione per una conferenza di aggiornamento e un corso di dissezione concepiti dalle donne per le donne, dove completare il programma di formazione professionale ma anche per riflettere sulla comunità sanitaria femminile come la risorsa non ancora del tutto esplorata e promossa, per la chirurgia dell’orecchio e per i ruoli apicali della pratica medica, come dimostrano le esperte che si alternano in cattedra il 27 e il 28 settembre all’Ospedale “San Raffaele”, coordinate da Lucia Oriella Piccioni, la responsabile scientifica dell’evento. L’edizione numero centosei dell’annuale appuntamento della SIO, che si è svolto a Rimini il maggio scorso, offre poi il ricco reportage multimediale che racconta il concetto innovativo che Claudio Vicini, il presidente uscente della Società Italiana di Otorinolaringologia e Chirurgia Cervico-Facciale, ha ideato per accogliere e sorprendere i numerosi colleghi arrivati al Palacongressi del capoluogo romagnolo. La presbistasia come tema emergente è il contributo d’autore che è proposto da Giovanni Ralli dell’Università “La Sapienza” di Roma che, da questo punto di vista, correda e impreziosisce il resoconto dal 106° SIO con una lezione e una revisione della letteratura scientifica in merito al disequilibrio in età avanzata, un disturbo dalla sintomatologia multidisciplinare e dall’incidenza del tutto elevata che è considerato ormai il vero punto cruciale della cura degli anziani. La lettura della rivista estiva, certamente, mostra anche altri temi interessanti per l’aggiornamento professionale e le riflessioni che devono precedere la riorganizzazione dell’attività in vista dei prossimi mesi, per esempio l’agenda particolarmente ricca degli eventi futuri di Educazione Continua in Medicina ed una confusa quanto preoccupata analisi del fenomeno della Brexit dal punto di vista audiologico, che non manca di aprire il dibattito e presentare analisi previsionali di sicuro interesse per gli attori del mercato e della ricerca scientifica del settore. L’ultimo contributo allegato ai contenuti redazionali, infine, è un inserto commerciale staccabile rivolto alla consultazione dei clienti dei centri acustici, dove trovare una panoramica piuttosto esaustiva sull’attualità delle batterie che i diversi marchi producono per l’alimentazione energetica di apparecchi e impianti per l’udito sempre più performanti.

Info: Audiology Infos Italia – abbonamenti versione cartacea.

Per saperne di più e impostare i tuoi parametri.">