Benvenuto in Spagna a Lorenzo Fiorani: dirige l’integrazione da Gaes ad Amplifon

Mercato

Lorenzo Fiorani è il nuovo direttore generale di Amplifon in Spagna. © Amplifon

Obiettivo del nuovo responsabile del mercato iberico è consolidare la leadership del marchio nel Paese, ottimizzando e valorizzando le lunghe tradizioni delle due aziende, nel processo di unione conseguente all’acquisizione della società locale da parte della multinazionale. I dettagli della nomina.

Con l’ingresso nel management in qualità di direttore generale di Amplifon in Spagna, Lorenzo Fiorani è stato scelto al fine di guidare la fase di integrazione del patrimonio Gaes nella rete distributiva del colosso italiano presente nell’area, in seguito all’acquisto annunciato nei mesi scorsi e completato il 18 dicembre 2018, data in cui l’operazione è stata approvata incondizionatamente da parte delle autorità antitrust spagnola e portoghese e portata a compimento con la corresponsione del controvalore complessivo di cinquecentotrenta milioni di euro. Il nuovo responsabile, che riferirà in via diretta all’amministratore delegato Enrico Vita, ha ricevuto l’incarico forte di una consolidata esperienza di livello internazionale maturata proprio nella gestione di processi di integrazione e ristrutturazione di diverse società multinazionali. Il suo compito, in seno al gruppo audioprotesico, è quello di coordinare e perfezionare una delle iniziative imprenditoriali più imponenti che il settore abbia mai visto. Gaes, infatti, è il maggiore operatore privato specializzato nel retail a livello mondiale, con una posizione di leadership in Spagna, che si qualifica come un mercato-chiave fortemente attraente, presente anche in Portogallo e in diversi paesi dell'America Latina, che opera attraverso una rete di circa seicento punti di vendita, di cui circa cinquecento nella stessa Spagna. Amplifon, dal canto suo, con questa acquisizione ha posto le basi per creare un attore leader nella penisola iberica e dal punto di vista globale, che vanta un potenziale eccezionale e consentirà – è la previsione – una crescita sostenuta, un posizionamento solido e sinergie significative nei prossimi anni, fra cui la generazione di venti milioni di euro di EBITDA dal 2021, la condivisione di un corposo portafoglio di marchi, economie di scala e buone pratiche.

Zelo ed entusiasmo per la nuova sfida sono le parole d’ordine di Lorenzo Fiorani, che vanta una laurea in Economia Aziendale presso l’Università “Bocconi” di Milano e oltre quindici anni di esperienza nel marketing e nelle vendite di aziende multinazionali in ambienti internazionali, occupando incarichi di responsabilità nel settore dell’elettronica di consumo in mercati-chiave di diversi Paesi europei e in Medio Oriente: per lui, oggi l’obiettivo è «guidare il settore dell’audioprotesi attraverso l’innovazione, contrastando lo stigma della sordità. L’attenzione al servizio, tramite l’eccellenza dei professionisti impiegati nei centri acustici del marchio, permetterà di offrire un’esperienza unica e differenziata per il cliente, in linea con i valori aziendali sia di Amplifon sia di Gaes, come è stato dimostrato dalla lunga storia e dalla tradizione di successo che hanno segnato l’impronta di entrambe». Quanto sia importante questo passaggio per il gruppo viene testimoniato, inoltre, dalle parole di Enrico Vita: «L'acquisizione di Gaes segna una pietra miliare nella nostra storia, rendendo il nostro gruppo ancora più forte per il futuro. Il consolidamento delle attività creerà straordinarie opportunità di ulteriore sviluppo, generando un valore significativo per i nostri azionisti. L’attività preliminare di pianificazione dell’integrazione ci rende molto fiduciosi nel successo di questa operazione. Siamo molto lieti di accogliere i nostri nuovi colleghi e siamo convinti che la nostra visione condivisa faciliterà un'integrazione armoniosa».

Info: Amplifon.

C. P.

Per saperne di più e impostare i tuoi parametri.">