Con tecnologie di ascolto assistito, gamma dinamica adattiva è meglio nel rumore

Studio

Il rumore di fondo rende difficile l'ascolto del parlato anche per i pazienti ipoacusici di grado lieve o moderato. © CRAI

Obiettivo di questo studio è individuare il livello di prestazione acustica dei dispositivi di ascolto assistito, per pazienti con perdite uditive lievi o moderate, confrontando le tecnologie ottimizzate con gamma dinamica adattiva con quelle di amplificazione standard indossate in forma monoaurale.

È un lavoro elaborato da un gruppo di ricercatori di Taiwan. È stato concepito per capire se un dispositivo di ascolto assistito – ALD, Assistive Listening Device – autoprogettato in modo da incorporare una strategia di amplificazione con ottimizzazione di gamma dinamica adattiva – ADRO, Adaptive Dynamic Range Optimization – possa superare un dispositivo di ascolto assistito lineare fra quelli disponibili in commercio che si applicano su un solo orecchio, SM100.

In merito alla valutazione dei due prodotti sono state effettuate misurazioni sia soggettive sia oggettive: le prime hanno riguardato la soddisfazione dei partecipanti al campione esaminato, mentre le seconde sono state ricavate dai punteggi del test dell’udito nel rumore in mandarino – Mandarin Hearing-In-Noise Test, MHINT. Il confronto è stato eseguito con un design misto: vale a dire, esponendo all’analisi i pazienti con ipoacusia lieve e moderata, esibendo gli stimoli sonori nel silenzio e nel rumore, e considerando sia gli accessori per l’ascolto assistito con amplificazione lineare e sia quelli con gamma dinamica adattiva. I pazienti che sono stati reclutati per lo studio sono stati suddivisi in due gruppi, composti rispettivamente da nove persone con perdite di udito lievi e otto con perdite moderate.

La ricerca ha prodotto risultati che, nell’ambito del sistema di amplificazione con ottimizzazione di gamma dinamica adattiva, hanno fatto registrare una differenza significativa nella soglia di ricezione della frase – Sentence Reception Threshold, SRT – del test dell’udito nel rumore in mandarino in ambiente sonoro rumoroso, nelle condizioni di ausilio monoaurale e senza ausili, mentre il sistema lineare è parso inefficace. I risultati di riferimento hanno mostrato che lo schema di ottimizzazione di gamma dinamica adattiva è effettivamente vantaggioso per le persone affette da un’ipocusia lieve o moderata che si trovano a frequentare ambienti sonori rumorosi. Il grado di soddisfazione relativo alla qualità vocale complessiva ha indicato che i partecipanti allo studio hanno beneficiato di questa caratteristica nella loro esperienza di ascolto con entrambe le opzioni dell’amplificazione, sia di ottimizzazione di gamma dinamica adattiva sia lineare, nel silenzio, ma hanno preferito la gamma dinamica adattiva rispetto al dispositivo di ascolto assistito lineare nel rumore.

Fonte: Chang HY et al. “Benefits of incorporating the adaptive dynamic range optimization amplification scheme into an assistive listening device for people with mild or moderate hearing loss”. Assistive Technology. Agosto 2017;28:1-7. doi: 10.1080/10400435.2017.1317674.

Per saperne di più e impostare i tuoi parametri.">