Contributi d’autore ed interviste esclusive: ricco il nuovo numero della rivista

Informazione

Il nuovo numero di Audiology Infos Italia apre con l'interessante intervista ad Eva Orzan. © EDP

È un’edizione che offre riflessioni e informazioni interessanti per gli operatori dell’udito il numero di ottobre e novembre della rivista Audiology Infos Italia: e il sorriso aperto di Eva Orzan in prima pagina annuncia la generosa intervista che la specialista triestina ha rilasciato in esclusiva.

Il servizio di apertura, infatti, proietta i lettori in un ambito stimolante di confronto e apprendimento dall’esperienza di colleghi prestigiosi, ma anche in un’analisi delle politiche sanitarie e dell’organizzazione clinica, grazie al dialogo intrapreso con l’esperta in età pediatrica che per la prima volta si concede in questa testata. È la stimolazione del sistema uditivo fin dai primi mesi di vita l’obiettivo di chi si prende cura dei bambini con disturbi audiologici: di queste e altre esigenze, insieme ad una visione ampia e decisa su LIS, alleanza terapeutica con famiglia e scuola, interdisciplinarità, parla Eva Orzan, direttore della Struttura di Audiologia e Otorinolaringoiatria dell’Istituto “Burlo-Garofolo” di Trieste, esponendosi con generosità e chiarezza di idee in questa bella intervista. Il contenuto affianca due contributi d’autore offerti da altrettanti specialisti dell’orecchio, in questo numero: Elio Cunsolo di Modena ci regala un entusiasmante excursus sulla fragilità del paziente anziano, mentre il presidente OtoSub Paolo Marcolin propone un protocollo per la diagnosi differenziale dei barotraumi auricolari che coinvolga con adeguata formazione anche gli istruttori che accompagnano i subacquei nelle immersioni.

Con il reportage pubblicato nell’edizione odierna si percepiscono il sapore e l’atmosfera della terra toscana, che ha accolto oltre ottocento partecipanti al 36° congresso SIAF, che si è tenuto a Siena a fine settembre sotto la presidenza di Walter Livi: è stata un’occasione di autentico rilancio per la Società Italiana di Audiologia e Foniatria, secondo un’impressione da molti condivisa, che l’assemblea ha inteso rinnovare eleggendo alla massima carica del direttivo Elisabetta Genovese, arrivata a sostituire per il prossimo biennio il reggente uscente Umberto Barillari. Con l’articolo dedicato al momento formativo da segnalare, per l’interesse particolare che ricopre, è il 7° CHDEAF Napoli 2017 il protagonista oggi, che Antonio Della Volpe guida a novembre ancora sulla sordità infantile.

Grazie alle aperture del mercato tecnologico in tema di audiologia, che si presenta sempre innovativo e dinamico, il numero di ottobre e novembre della rivista propone infine un approfondimento interessante sugli occhiali acustici a conduzione ossea, utilizzati in particolare per le ipoacusie trasmissive.