Ha annunciato il Beyond Z ricaricabile anche il marchio Widex, nei prossimi mesi

Audioprotesi

Ha deciso di passare alla versione ecologica anche il marchio Widex, con il fortunato apparecchio acustico Beyond qui sul suo supporto di ricarica. © Widex

L’azienda danese prosegue il suo percorso sulla strada dell’ecosostenibilità, trasferendo ai prodotti l’approccio verde che da anni ha guidato le scelte architettoniche e di gestione del lavoro nella sede alle porte di Copenhagen. Sul fronte degli apparecchi acustici, dopo Phonak arriva anche Widex.

È ora anche ricaricabile, Widex Beyond. Il fabbricante annuncia infatti il lancio di Beyond Z, una soluzione ricaricabile pensata per l’omonima gamma di apparecchi acustici, creata in collaborazione con ZPower. Il nuovo prodotto consente di utilizzare lo streaming meglio e più a lungo ed in più, grazie ad un semplice upgrade, può essere proposto alle persone che già indossano gli apparecchi Beyond – ha dichiarato Widex.

Grazie a fortunati risultati ottenuti sulla gamma, l’amministratore delegato Jørgen Jensen ha potuto manifestare grande soddisfazione: «Dal lancio di Beyond nel novembre 2016, le nostre vendite a livello globale sono cresciute in modo esponenziale. Grazie alla capacità di unire l’eccellenza della qualità sonora Widex all’integrazione facile e veloce con gli smartphone, Beyond si sta rivelando una soluzione molto apprezzata da chi indossa gli apparecchi acustici», ha commentato.

Ad uno sguardo sulle prestazioni tecniche dichiarate dal marchio si può considerare che «Beyond vanta già il più basso consumo energetico di qualsiasi altro apparecchio acustico dotato di streaming. Con l’introduzione del nuovo Beyond Z ricaricabile, Widex è oggi in grado di offrire la maggior durata in streaming di qualsiasi altro apparecchio acustico ricaricabile finora sul mercato. Il tutto senza scendere a compromessi in fatto di qualità ed assicurando in qualsiasi momento le elevate prestazioni del suono Widex». Un’agevolazione interessante per gli utenti che già indossano Beyond è relativa al fatto che potranno, effettuando gratuitamente una semplice modifica al loro apparecchio, ottenere i nuovi Beyond Z.

Dobbiamo inoltre aggiungere che, fino a poco tempo fa, gli apparecchi acustici ricaricabili utilizzavano batterie al nichel – idruro di metallo (NiMH) che, spesso, duravano meno di un giorno. ZPower ha invece creato una batteria ricaricabile all’argento-zinco che, combinata alla tecnologia a basso consumo energetico sviluppata da Widex, assicura con una sola carica un’intera giornata di utilizzo – dichiarano ancora gli esperti danesi dell’azienda.

Finora il segmento ecologico si è affacciato piuttosto timidamente nel settore audioprotesico: ma il fatto che i grandi marchi, uno dopo l’altro, stiano convertendo le loro produzioni lascia ben sperare su una significativa svolta verde. «Al momento il mercato sta offrendo già apparecchi acustici ricaricabili. Per questo, forti del successo di Beyond, l’introduzione di un’opzione ricaricabile ci è sembrato un passo naturale», ha affermato l’amministratore delegato di Widex. Le prime consegne dei nuovi prodotti – ha dichiarato l’azienda – inizieranno nel quarto trimestre dell’anno 2017: saranno mirate verso mercati selezionati, naturalmente anche quello italiano, e riguarderanno tutti i modelli Beyond.

L’esperienza Widex nella ricerca e nello sviluppo delle tecnologie audiologiche vanta ormai sessant’anni di attività, che hanno fatto del marchio uno dei principali produttori di apparecchi acustici al mondo, con distribuzione in più di cento Paesi e quattromila persone in organico. ZPower, con sede centrale e stabilimento di produzione a Camarillo, in California, è leader nello sviluppo delle batterie ricaricabili argento-zinco per applicazioni e dispositivi con microbatterie: è un’azienda certificata ISO13485:2016 e ISO 9001:2008, con impianti e dispositivi registrati FDA.

Info: Widex.