Finalmente la connettività per tutti: in Italia è arrivato Phonak Audéo B-Direct

Apparecchi acustici

Da Phonak, il nuovo Audéo B-Direct. © Phonak

Ha già un portfolio di prodotti che si estende a coprire la gamma più vasta di soluzioni per l’udito, ma l’apparecchio acustico Audéo B-Direct è stato annunciato come rivoluzionario per la sua capacità di collegarsi ad ogni cellulare e TV. Phonak ha presentato sabato scorso il suo nuovo dispositivo.

Dai laboratori del marchio svizzero, dunque, è stato elaborato un progetto che consente una connettività diretta a qualsiasi tipo di telefono mobile dotato di tecnologia wireless bluetooth 4.2 ma anche alla maggior parte dei più vecchi cellulari bluetooth, oltre che al televisore, grazie alla presenza di un chip innovativo denominato Sword e al sistema wireless. Il concetto alla base della novità è un radio chip a basso voltaggio che vanta il minor consumo energetico rispetto a qualsiasi dispositivo uditivo che utilizzi la connettività bluetooth classica, ma soprattutto si collega direttamente al telefono senza bisogno di indossare altri congegni. L’azienda, nel corso della presentazione, ha sottolineato la libertà che questo prodotto offre agli utilizzatori: eccellente qualità del suono incrementata dalla piattaforma Belong e dal sistema operativo AutoSense OS; la possibilità di effettuare e ricevere chiamate mantenendo le mani libere dal telefono; evidenze cliniche su un migliore sonoro della televisione. Ma non è tutto: Phonak amplia anche la piattaforma Belong, introducendo una nuova generazione di prodotti su misura. Basti pensare a Phonak Virto™ B, definito il primo apparecchio acustico al mondo con calibrazione biometrica.

L’entusiasmo dei dirigenti è palpabile e si evince dalle parole di Thomas Lang, vicepresidente senior per il marketing di Phonak, che ha dichiarato: «Per settant’anni, Phonak ha continuato a sviluppare soluzioni che cambiano la vita delle persone, abbattendo molte barriere. Con Audéo B-Direct stiamo oggi riducendo le barriere dell’accessibilità e della connettività. Il nuovo prodotto può funzionare in modo simile a quello delle cuffie wireless. Stiamo offrendo la possibilità di accedere alla consolidata tecnologia Belong alle persone che utilizzano apparecchi acustici, senza limitarli all’uso di un singolo cellulare, di una marca specifica o di un particolare sistema operativo. Questo segna veramente una svolta, nel nostro settore». Libertà è dunque la parola d’ordine di questo nuovo passo: l’apparecchio acustico si comporta come un auricolare wireless, collegando direttamente nell’orecchio le funzioni del telefono e consentendo di accettare o rifiutare una chiamata da un piccolo pulsante integrato, trasmettendo la voce del portatore dalla rete microfonica interna; lo stesso succede con il televisore, grazie al dispositivo TV Connector. La risposta di Phonak ai prodotti made for iPhone che da qualche anno hanno arricchito il mercato audioprotesico, dunque, è il made for all.

Info: Phonak Pro.

Per saperne di più e impostare i tuoi parametri.">