Da Padova l’otologia del terzo millennio con le radici nella storia: Otology 3.0

Reportage

È Alessandro Martini il presidente dell’evento che ha richiamato trecento partecipanti. © C. P.

Domani deriva da ieri, anche per la chirurgia dell’orecchio: con questa visione evocativa si è aperta l’edizione 2016 del congresso nazionale Otology 3.0, presieduta da Alessandro Martini, al moderno centro congressi dell’antico Orto Botanico del capoluogo veneto. Con ricco programma, fino a sabato.

Centro congressi modernissimo accanto al più antico Orto Botanico: la sede di Otology 3.0 Padova 2016. © C. P.
Grandi esperti fra il pubblico di Otology 3.0. © C. P.

Ha meritato il sottotitolo impegnativo che richiama l’otologia del terzo millennio, l’evento formativo in programma in questi giorni a Padova. La presenza di trecento partecipanti attesta l’interesse che il comitato organizzatore ha saputo risvegliare intorno a queste tematiche, che non hanno mancato di riservare sorprese stimolanti fin dal primo giorno dei lavori. Un calendario fitto alterna l’esposizione di casi clinici affidata a giovani specializzandi a lezioni tenute da esperti su temi specifici, e la città di Padova – con la sua storia fondamentale, in particolare accademica – fa il resto.

Dall’Università di Melbourne, Robert Briggs ha parlato di preservazione uditiva dopo l’impianto cocleare e introdotto i nuovi prodotti Cochlear. © C. P.
Fuori congresso, l’evento Cochlear nel Museo Diocesano ha interessato molti specialisti otochirurghi. © C. P.
Ha riservato l’imponente Salone dei Vescovi del Museo Diocesano per il pranzo di lavoro, il marchio Cochlear. © C. P.

Ha aperto l’evento un doppio appuntamento, nella mattinata di giovedì 22 settembre: mentre al centro congressi dell’Orto Botanico si studiavano le basi dell’otologia chirurgica nel corso didattico moderato da Gregorio Babighian e Antonio Mazzoli, al Museo Diocesano in piazza del Duomo il marchio Cochlear in grande spolvero presentava nuovi prodotti e una lezione di Robert Briggs dell’Università di Melbourne. Da una parte si approfondivano l’anatomia chirurgica ed endoscopica del temporale, le miringoplastiche, l’ossiculoplastica, la stapedoplastica e le timpanoplastiche chiuse ed aperte, dall’altra il funzionamento e le caratteristiche tecniche del nuovo processore Kanso e l’elettrodo modiolare sottile appena introdotto sul mercato CI532, che promette prestazioni audiologiche ulteriormente migliorate.

Per saperne di più e impostare i tuoi parametri.">