Cuore e affari, Bill Austin in Europa si racconta ad Audiology Infos: intervista

Personaggi

Ha visitato di recente l'Italia, William Austin. © Starkey Italy

Ha viaggiato in mezza Europa con il gruppo dei più fidati dirigenti, per illustrare le novità tecnologiche connesse al nuovissimo apparecchio acustico con sensori integrati e intelligenza artificiale: il fondatore e ispiratore di Starkey Hearing Technologies, Bill Austin, in un’intervista esclusiva.

Margine d’eccezione per il lancio nel Regno Unito di Livio AI, con un momento di incontro organizzato per approfondire qualche inedito aspetto con la corrispondente locale di Parresia e portavoce della nostra redazione internazionale. L’amministratore delegato di Starkey Bill Austin, il presidente dell’impresa Brandon Sawalich e altri nomi del gruppo dirigente e operativo di Starkey Hearing Technologies hanno intrapreso il lungo viaggio per la presentazione pubblica dell’ultimo prodotto del marchio in Europa. I massimi rappresentanti della società hanno visitato quattro Paesi in cinque giorni, manifestando i loro argomenti agli audiologi e agli operatori nel Regno Unito, in Francia, in Germania e in Italia. Austin ha parlato con la giornalista di Audio Infos prima dell’evento organizzato a Londra.

Audio Infos Regno Unito. Forte presenza del gruppo dirigente di Starkey, al lancio di Livio AI. Perché siete tutti qui?

Bill Austin. Ha richiesto diverse professionalità, un prodotto complesso come Livio: le abbiamo riunite per creare il dispositivo e desideriamo che l’informazione su di esso provenga dalle persone che ci hanno lavorato. Ho mantenuto la visione originale, ma in progressione deve svilupparsi. Una cosa è concepire un oggetto, invece tutt’altra è ottenerlo: e la realizzazione è ciò che conta di più. L’immaginazione, le idee sono almeno una dozzina, ma poi è importante creare davvero qualcosa.

Audio Infos Regno Unito. Fa parte del suo lavoro passare ancora il tempo nella struttura in Minnesota per occuparsi del fitting dei dispositivi. Ha applicato Livio AI a molti pazienti?

Bill Austin. Ho pensato che l’avrei adattato in modo più selettivo di come in realtà ho fatto. Con modo selettivo intendo che diverse persone non sono così inclini alla tecnologia. Ho pensato che avrei mantenuto gli altri nostri prodotti per quel genere di persone, e che avrei lasciato Livio AI per quelle più aggiornate. Ma ho scoperto che il suono di Livio AI è talmente migliore da non poter consigliare nient’altro. L’ho applicato ai pazienti della Fondazione che sono venuti a trovarmi a Minneapolis. Non ho accettato e non posso sopportare di offrire loro qualcosa di inferiore, perché so che è davvero il meglio e davvero li può aiutare. Desidero il meglio per tutte le persone che seguo.

Audio Infos Regno Unito. Lei cosa ama in particolare dei prodotti, quando li applica?

Bill Austin. Assolutamente il fatto che i miei pazienti sentono meglio nel rumore. Succede davvero. Si è sempre parlato dell’ascolto in ambiente rumoroso con diversi apparecchi acustici con caratteristiche diverse, per anni, anni e anni. Ma questo dispositivo è migliore in maniera significativa. Il suono che offre è così normale, a dire il vero, che a me aiuta indossarli per tutto il giorno; lo fanno i miei nipoti e mio figlio, e noi non abbiamo bisogno di ausili uditivi. È il primo prodotto audiologico che io abbia mai usato: rende il suono più brillante e nitido e con questo io sento bene nel rumore, mi sento bene. Ho ascoltato più apparecchi acustici di chiunque altro al mondo, di gran lunga; ho lavorato sugli apparecchi acustici e non sono mai stato capace di assemblare per me un apparecchio che potessi adattarmi. È la prima volta che posso metterli e indossarli per tutto il giorno. Sono decisamente diversi, sotto questo aspetto.

Per saperne di più e impostare i tuoi parametri.">